NEW ROOTS: Migrantour intercultural walks building bridges for newcomers’ active participation

NEW ROOTS: Migrantour intercultural walks building bridges for newcomers’ active participation

Ringraziamo Cristina Pozzi, dottoranda dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, per aver dedicato, a seguito della presentazione avvenuta a Milano il 7 febbraio scorso, questo articolo al nuovo progetto europeo “NEW ROOTS – Migrantour intercultural walks building bridges for newcomers active participation” promosso ACRA, Viaggi Solidali, Oxfam Italia, Baština, Terra Vera, Renovar A Mouraria, CRESCER, Alter Brussels e Casba Società Cooperativa Sociale: passeggiate interculturali Migrantour, story telling e tante altre attività aventi come obiettivo l’inclusione di nuovi arrivati, con particolare attenzione ai richiedenti asilo e rifugiati.

Il progetto europeo vuole essere un nuovo strumento d’integrazione che valorizzi la ricchezza culturale portata da migranti, richiedenti asilo e rifugiati, e contribuisca allo sviluppo di una nuova narrativa sul fenomeno delle migrazioni e di un senso di appartenenza alla comunità locale in cui i “nuovi arrivati” vivono, contribuendo ad alleviare la paura dell’altro fra tutti gli attori coinvolti e a promuovere la tolleranza e la solidarietà.
A Bruxelles, Firenze, Genova, Lisbona, Ljubljana, Milano, Napoli, Parigi, Roma e Torino verranno quindi realizzate varie attività per:
garantire la partecipazione attiva di nuovi arrivati, rifugiati e richiedenti asilo in attività educative e nella vita culturale delle città (corso di formazione sullo story-telling, “welcome tours” ad essi rivolti, partecipazione nelle passeggiate offerte alla cittadinanza, laboratori nelle scuole, ecc.);
combattere gli stereotipi a livello locale ed europeo attraverso il potenziamento dei servizi di educazione all’interculturalità offerti dai partners di Migrantour (offerta di passeggiate interculturali a studenti, gruppi giovanili, insegnanti, educatori, genitori, giornalisti, operatori sociali, ecc.);
diffondere Migrantour in quanto risorsa innovativa e sostenibile di integrazione ed educazione interculturale per trasformare l’accoglienza dei migranti in opportunità per il futuro della società;
– continuare nella costruzione di una società accogliente, inclusiva e multiculturale.

Buona lettura!!!